Consigli utili per il posizionamento Occhio a truffe e ciarlatani
Feature image

Chi cerca di dare visibilità al proprio sito, sicuramente incapperà in una serie infinita di siti web o pseudo-professionisti che propongono soluzioni semplici, lowcost ed efficaci allo stesso tempo.

In questa pagina vorrei semplicemente cercare di aprire gli occhi ai neofiti, evitando di pagare servizi che oltre a non sortire gli effetti sperati rischiano addirittura di inficiare negativamente sul posizionamento del loro sito internet.

Qui di seguito vi farò vedere due esempi classici di SEO scorretto e che Google ovviamente penalizza. Sono tecniche che forse un tempo avevano effetti positivi ma che ora sono autentici autogol, poiché invece di aiutare, danneggiano la reputazione di un sito.

  • Migliaia di visite lowcost: ultimamente ho letto di una famosa web hosting company italiana che offre migliaia di click (visite) per poche centinaia di euro. Queste visite sarebbero garantite e geolocalizzate. Questo è uno di quei casi in cui si rischia di passare "dalla padella alla brace" e spiego il perché. Innanzitutto bisogna partire dal presupposto che Google ha come obiettivo esistenziale quello di fornire sempre la "risposta migliore" alla domanda che l'utente fa al motore di ricerca. Acquistando un servizio di questo tipo, non facciamo altro che far aprire automaticamente il nostro sito quando alcuni utenti navigano in alcuni siti partner della hosting company. In poche parole stiamo pagando quelle pubblicità fastidiose che si aprono automaticamente mentre navighiamo (pop-up) e che nessuno di noi credo abbia mai letto. Questo, da un lato potrebbe incrementare sensibilmente il numero di visite ma dall'altro aumenterebbe vertiginosamente la frequenza di rimbalzo (bounce rate) cioè la percentuale di utenti che fuggono dal sito senza neanche leggerlo. Quest'ultimo è un dato che sta molto a cuore a Google e quindi incide parecchio sul posizionamento di un sito web. In parole povere da questo parametro Google capisce se c'è un'attività scorretta che genera visite ma che allo stesso tempo le tradisce (fuga del visitatore).
  • Migliaia di link a basso costo: nel campo SEO è noto a tutti l'importanza dei backlink, cioè i link che dall'esterno puntano al nostro sito internet. Molti portali offrono a prezzi stracciati pacchetti di migliaia di link per aumentare considerevolmente questo parametro. Quello che però pochi sanno, è che i link per avere un effetto positivo sulla popolarità del nostro sito e quindi sul posizionamento di Google, devono essere anche attinenti. Se ho un sito web di caccia e pesca, non mi porterà a nulla ottenere 1000 link da siti web mondiali senza attinenza al tema del mio portale. Viceversa ha più peso un singolo link se magari mi arriva dalla Federcaccia o dalla FIPS.

Il motto di MarcoLoprieno.it è:
le visite non si acquistano ma si conquistano, non vanno tradite ma soddisfatte!

scritto da Marco Loprieno

comments powered by Disqus